01.

Istanti speciali nel cuore della città eterna

Scegliere il soggetto del primo articolo di Travelist, non è stato un compito facile. Tra tutte le località meravigliose che abbiamo visitato in questi anni,c’era davvero l’imbarazzo della scelta: borghi abbandonati, meravigliose spiagge, paesaggi mozzafiato, percorsi poco battuti. Viviamo in un paese che ci mette davanti a un’infinità di luoghi incredibili ed unici, e allora perché, vi chiederete, partire dalla scelta (forse) più banale?

Tutte le migliori avventure hanno sempre un punto di partenza e per noi questo punto è Roma.

Quella che per tutti è una delle città  più affascinanti al mondo, per noi è semplicemente casa.

Per questo motivo abbiamo scelto di far partire questo progetto seguendo il cuore e scegliendo uno dei posti che più amiamo, che probabilmente conoscerete già anche voi. Quindi prima di intraprendere sentieri e percorsi lontano da casa, ci prenderemo il tempo per una tranquilla passeggiata nel cuore di Roma.<

C’è qualcosa di molto particolare che vorremmo condividere con chi non ha la fortuna di vivere questi luoghi ogni giorno: la loro mutevolezza. Infatti quando si hanno pochi giorni a disposizione per visitare una città si ha sempre la sensazione di giocare alla lotteria, ci sono moltissime variabili ed innumerevoli imprevisti: ci sarà  Il sole? Pioverà? Troveremo un luogo brulicante di vita o ci ritroveremo ad ammirare il panorama in silenzio?

Qui in particolare col passare delle stagioni o anche solamente con il passare delle ore, tutto si trasforma. Il fortunato visitatore può trovarsi in un infinità  di diverse atmosfere. Anche noi che qui ci siamo nati, continuiamo a viverla ogni giorno da turisti, ma cercheremo di immortalare alcuni di questi momenti per farvela vedere come la vediamo noi.

Ponte Umberto I

Castel Sant'Angelo

San Pietro

Isola Tiberina

02.

DALL’ALBA AL TRAMONTO

Castel Sant’Angelo e San Pietro sono il centro della vecchia Roma papale, ma è davvero difficile riuscire a respirare l’atmosfera mistica di questi luoghi durante la giornata, quando migliaia tra turisti e lavoratori passano per il lungotevere e riempiono le piazze. Tutto cambia all’alba: le strade sono vuote e il silenzio crea un’atmosfera unica e magica che permette di percepire tutta la solennità  di questo luogo.

Scorri l’album per vedere tutte le foto San Pietro all’alba –  Photos by © Paola Kervin

Il periodo migliore per godere appieno di questa solitudine è sicuramente la stagione estiva, quando il sole sorge più o meno per le 5. Vi assicuriamo che la fatica di alzarsi così presto sarà ampiamente ricompensata, quando, camminando lungo il fiume, vedrete il sole sorgere alle spalle di Castel Sant’Angelo e colorare di rosa la facciata di San Pietro.

Se invece preferite vivere tutta la frenesia che percorre questi luoghi, allora il momento più bello è sicuramente il pomeriggio dopo le cinque, quando il caldo estivo si placa e le persone si riversano nei vicoli del centro con la voglia di fare un aperitivo al tramonto. Potreste iniziare la vostra passeggiata passando davanti alla Cassazione e fermandovi un momento su Ponte Umberto I, godendo di una delle viste più belle di San Pietro. L’ideale è passare da li al tramonto, aspettare che il cielo si colori e che le luci della città si accendano.

Scorri l’album per vedere tutte le foto – Il tramonto sul Tevere –  Photos by © Paola Kervin

03.
Experience and Food

La vera chicca, per chi non la sapesse, sono le sponde basse del Tevere. Limitrofe ad ogni ponte infatti, ci sono sempre delle scalinate che consentono di scendere in riva al fiume. Dal basso si ha una visuale unica della città e dell’architettura dei ponti, inoltre durante tutto il periodo estivo le sponde del fiume si riempiono delle bancarelle dei marcati, locali tipici ed etnici, Cocktail bar e street food. Siamo sicuri che quella che per noi Romani è la normalità e la routine delle nostre serate estive, per un visitatore sarà un’esperienza unica ed indimenticabile. 

Scorri l’album per vedere tutte le foto!Castel Sant’Angelo Illuminato –  Photos by © Paola Kervin

Se avete tempo e volete vivere un’atmosfera ancora più particolare ed unica, ecco il consiglio che vi diamo. Recatevi in Vicolo della Luce 2, presso il Fish Market e prendetevi una bella frittura di pesce a portar via, una bottiglia di vino bianco, magari un vino del Circeo o uno spumante Kius Di Maco Carpineti (sempre per rimanere nel territorio), che io personalmente adoro.

Fatta la vostra profumatissima e deliziosa spesa, attraversate il ponticello che porta sull’isola Tiberina, senza troppi problemi sedevi per terra e godetevi il tutto tra le luci ed i rumori della Città Eterna.

Buona permanenza a Roma 😉

Paola Kervin e Riccardo Ciabattoni

Se ti è piaciuto condividi il nostro articolo!

04.
ALTRi ARTICOlI SUL LAZIO

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.